Per diventare nostri soci e partecipare alle nostre attività servono le seguenti 4 cose:

Per chi deve solo rinnovare l’adesione dallo scorso anno interessano solo i primi due punti.

1) Versamento quota sociale annuale (che è una cosa diversa dalle rette dei corsi)

2) Certificato medico per la pratica sportiva (agonistica o non, a seconda dei casi)

3) Compilazione del modulo di iscrizione online che trovate scorrendo più in basso.

4) Stampa e compilazione a mano, del modulo di adesione con GDPR che troverete scaricabile PDF entrando nel modulo di iscrizione.

Qui di seguito, per le persone che vogliono conoscere il tema, andiamo ad approfondire questi 4 punti.
Chi vuole scorrere in fretta perché conosce già tutte le dinamiche vada in fondo direttamente alla modulistica, ma se siete nuovi aspiranti soci e non sapete come funziona da noi, meglio se leggete tutto con calma.

l’età giusta per pattinare:

Una domanda frequente, per i nuovi arrivati è:
Da che età i bambini possono iniziare roller?

in linea di massima si inizia con la prima elementare, ma tuttavia la risposta è variabile a seconda della situazione.

alcuni bimbi piccoli riescono a partecipare alle lezioni, altri un po più grandi vanno in difficoltà.

la nostra politica è quella di non rifiutare nessuno a priori; ma di conoscerlo e tentare un primo approccio e poi decidere se possiamo tenerlo oppure rimandare il suo ingresso ai nostri corsi di una stagione.

quindi l’invito è di portarci il bimbo, conoscerci e valutare insieme il da farsi.

1) La quota sociale

Diventare soci di una associazione, PER DECRETO LEGGE, prevede una quota sociale di affiliazione annuale decisa dal consiglio direttivo di ogni club.
Questa quota in ASD Rollershow è di 15€ che comprende tesseramento e assicurazione AICS (associazione Italiana Cultura e Sport).

La quota raddoppia per quegli atleti dell’agonismo che desiderano fare anche la tessera FISR (Federazione Italiana Sport Rotellistici): doppia tessera, doppia quota.
Questa opzione è interessante solo per chi desidera fare agonismo ad alto livello, per tutti gli altri è sufficiente la tessera AICS.
Quindi, questa quota è da calcolare sempre a parte, rispetto alle rette dei corsi o attività.

Ci sono anche molte persone, che decidono di pagare la sola quota sociale, per poter essere parte del circolo, e anche come forma di “sovvenzionamento”.

2) il certificato Medico di idoneità sportiva.

In Italia per fare attività motoria al di sopra degli 8 anni, le visite mediche, sono sempre obbligatorie.

Per iscriversi a un corso sportivo qualunque, bisogna consegnare al club un certificato medico di idoneità con firma ORIGINALE. Giusto e necessario che ve ne facciate una copia, ma quella che consegnate a noi deve essere l’originale, o una copia autenticata.

Per fare l’attività motoria di base, è sufficiente presentare un certificato di “idoneità alla pratica sportiva non agonistica” rilasciata in carta semplice da un medico qualunque.

Per fare l’attività sportiva più intensa, e magari iscriversi a qualche gara, occorre presentare un certificato di “idoneità alla pratica sportiva agonistica” rilasciata da un centro medico sportivo. Non pensiate che sia poi così lontano il giorno in cui vostro figlio avrà il desiderio di partecipare a qualche evento, pertanto il consiglio è di fare la visita sportiva vera (anche perchè ti rebaltano il ragazzino come un calzino, per una tua maggiore tranquillità).

I centri di medicina sportiva, sono sia pubblici (li trovate al CUP della maggior parte degli ospedali) che privati.

In entrambi i casi, sono effettuati in convenzione con le regioni, e gratuiti per quanto riguarda per i bambini dagli 8 ai 18 anni.

Sul Certificato non fate scrivere “pattinaggio artistico” ma piuttosto “pattinaggio corsa” anche se la dicitura corretta sarebbe “pattinaggio action” (ma sicuramente gli elenchi dei medici non sono aggiornati a questa nuova dicitura), pertanto “CORSA” andrà bene.

Per fare la visita (che la paghiate o no) serve l’impegnativa della società sportiva (cioè noi), che potete scaricare e stampare qui sotto (scaricate quella relativa alla vostra regione), e poi portarla in segreteria per farvi apporre il timbro e la firma del presidente.

All’Ospedale di Peschiera c’è un rinnovato reparto di medicina sportiva convenzionato con la regione per chi ha diritto alla esenzione del pagamento (chi non è esente potrà farla con 35€ grazie ad una convenzione con il centro medico Atlante di Verona).
Per prenotare a Peschiera le visite chiamare al nr 045 64 44 340

Sul bresciano un’altro centro medico privato che propone ottimi prezzi è “Medical Fitness” con sede a Brescia, Carpenedolo e Chiari (per prenotare 030 348386).

Gli ospedali che hanno un reparto di medicina sportiva, sono diversi, cercateli nel vostro distretto e probabilmente li troverete.

 

3) il Modulo di iscrizione

Il modulo di iscrizione e di adesione non sono la stessa cosa, anche se sembrano sinonimi.
Il primo è un documento interno al circolo, che serve per raccogliere i dati necessari per effettuare i tesseramenti, l’inserimento nel libro soci, per poter emettere le ricevute fiscali, e viene effettuato “on line” da questo sito.
il secondo è un documento imposto dalla comunità europea.

4) il Modulo di adesione con annesso GDPR

Il GDPR è una legge Europea sulla privacy, che ci sobbarca di un nuovo adempimento burocratico,  un modulo cartaceo da stampare, compilare in ogni sua parte a mano e firmare, e portarci in segreteria a lezione.

Per i soci storici che rinnovano la quota sociale, per quest’anno non è richiesto di farlo nuovamente. Fatto una volta vale per sempre.

Riassunto di cosa vi è scritto nel modulo di adesione:

Siccome il modello è lungo che pare una polizza assicurativa, è probabile che quasi nessuno lo leggerà, (ed è anche comprensibile).
Ma per farvi la vita meno amara qui sotto vi scriviamo un super riassunto del contenuto:

si chiede l’approvazione ad utilizzare i vostri dati per poter portare avanti l’attività. Questi dati sono indispensabili per poter gestire il club, e quindi è abbastanza implicito il loro utilizzo nella pratica, anzi è una “conditio sine qua non”, ma nella normativa il governo europeo vuole che sia esplicito che ai soci questa cosa sia nota e stia bene.

Si parla anche dell’utilizzo autorizzato di foto e video per fare le promozioni della associazione e della presa visione e accettazione delle normative in termini di tesseramento FISR e trasferimento di cartellini (che è una cosa che accade fra presidenze di club quando un atleta cambia sodalizio, la qual cosa prevede degli indennizzi di addestramento calcolati dalla stessa federazione) per quanto riguarda gli atleti del gruppo agonistico, e solo loro.

Attrezzatura necessaria per chi inizia:

Per noi  l’equipaggiamento è fondamentale !! Gli istruttori potrebbero dovervi chiedere di riacquistare l’attrezzatura, se quella presentata a lezione non è idonea.

Leggete con attenzione i nostri consigli/tutorials sulla pagina dedicata

Ma se volete un super riassunto del tutorial:
prima di fare qualsiasi acquisto parlatene con gli istruttori!

Le rette dei corsi.

da chiarire per chi si approccia per la prima volta per provare:

Una domanda molto frequente è:
“Posso fare una lezione di prova?”
Siamo d’accordo che è sacrosanto che i bambini abbiano la certezza di amare questo sport e di trovarsi bene coi maestri e coi compagni, prima che la famiglia prenda e paghi un’impegno stagionale.
Tuttavia le “lezioni di prova gratis”, spesso pubblicizzate sui volantini dei corsi sono fuori norma.

Infatti QUALSIASI attività di ogni ASD sono ad uso esclusivo dei SOCI, che hanno versato la quota sociale e che sono stati regolarmente tesserati con una federazione o EPS e quindi assicurati, come richiesto dalla legge 398.

Diffidare dalle realtà che propongono le “lezioni di prova” ai non soci, poiché non sono in regola con le vigenti norme dello stato, che chiede ai club sportivi di approcciarsi ai suoi membri come SOCI e non come CLIENTI.
ASD Rollershow non cerca clienti, ma cerca persone con cui associarsi nella pratica sportiva.
Pertanto è necessario prima associarsi e poi attingere alle attività.

Associarsi prevede compilare una richiesta scritta (di cui trovate il link seguendo a leggere in basso) e una quota annuale di €15,00 (da versare anche in tre rate).
Al primo incontro basterà dare un’acconto di €7 sulle attività stagionali, al secondo un’altro acconto di altri €7, e al terzo incontro la famiglia deciderà come proseguire attività, con quali formule e si dovrà conguagliare con gli acconti versati.
Una volta saldata la quota associativa e le rette si viene immediatamente tesserati e assicurati (quindi l’assicurazione entra in vigore dalla lezione dopo, che si è saldata la quota sociale).

Per chi trova troppo impegnativo associarsi, facciamo un sacco di giornate di prova pattini, spesso correlate a manifestazioni importanti di paese, in cui facciamo conoscere il pattinaggio e la Rollershow. Quelle sono le occasioni in cui gli indecisi possono fare un’esperienza Rollershow gratuitamente, e questo genere di occasioni sono anche istituzionalmente ottemperanti alla legge 398.

Basta iscriversi e tenere monitorata la nostra pagina facebook “ASD Rollershow” per sapere dove e quando, facciamo questi incontri.

Ci sono diverse opzioni per i nostri soci di partecipare alle lezioni:

  • A gettone.
    Con “gettone” si intende l’opzione di versare un contributo a partecipazione “volta per volta” .
    Non ci sono quindi impegni, o rischi di pagare una quota mensile che poi non si sfrutta a pieno.
    Il socio Rollershow che sceglie questa forma di contributo alla attività viene quando vuole e versa questo contributo occasionale quando viene.

    Non è conveniente a livello economico però è molto COMODO!

     

  • Con CARNET a 10 ingressi.
    Il socio che preferisce pagare anticipatamente il contributo istituzionale per 10 lezioni trova che sia più economico.
    La tessera non va perduta, altrimenti si perdono le informazioni sulle lezioni già sfruttate.

    Le lezioni pagate e non sfruttate non saranno rimborsate, ma nemmeno hanno scadenza: uno le può usare anche dopo un’anno o due.

     

  • Con Abbonamento.
    La formula del “contributo istituzionale annuale forfettario alla attività” (detto comunemente abbonamento) prevede quote molto più convenienti poiché alleggerisce le operazioni di segreteria e assicura una vita sociale continuativa da socio attivo.L’abbonamento parte dall’Iinizio stagione (solitamente ottobre) e dura fino alla fine dell’anno scolastico (di solito metà giugno).
    Ma è possibile fare le lezioni con contributo a “gettone” fino a fine ottobre e poi decidere se conguagliare l’abbonamento annuale con quanto versato fino a quel momento, o continuare con la opzione della partecipazione “a gettone”.
    La stragrande maggioranza dei nostri soci ha trovato la formula dell’abbonamento conveniente e pratica e la preferisce.

Tariffe 2019-2020

Per consultare le tariffe delle varie opzioni di retta, visitate la pagina dedicata

 

Recuperare qualcosina dal 730

Lo stato permette piccole deducibilità dai redditi, per le famiglie che fanno fare sport ai minori in una percentuale del 19% su un massimo di 240€ per figlio a carico.
Se si vuole sfruttare questa opportunità per chi preferisce pagare in contanti, è importante procurarsi la marca da bollo di 2€ in data antecedente quella del versamento e della ricevuta da apporre sulla stessa quando verrà presentata in dichiarazione.

Questa marca è esente per chi preferisce pagare tramite bonifico bancario, depositi la quota associativa sul conto della associazione ASD Rollershow (richiedere IBAN via whatsApp o email).

Hai capito tutto? vuoi iscriverti?

clicca qui nel modulo dedicato