gli allenamenti speciali del giovedì (e non solo)

programma racing team

Vogliamo incentivare gli allenamenti per il racing team, e portarli ai livelli più alti e dunque allenarsi almeno tre volte alla settimana.
Del resto in tutto il mondo chi fa veramente agonismo si allena almeno 5 volte alla settimana più le gare.
Da oggi solo chi farà almeno tre sedute settimanali potrà essere considerato agonista.
Nell’ultima stagione ci è stato chiesto di potenziare gli allenamenti, di preparare i ragazzi alle sfide più grandi, ebbene, con nuove palestre, sale attrezzi, e roller bus per poter far spostare i ragazzi, e soprattutto con l’inserimento del nuovo allenatore Ricardo Escalante che viene apposta dal Cile per una esperienza all’estero, questa richiesta è stata ampiamente soddisfatta oltre le aspettative, molto oltre!

Ma anche atleti e famiglie devono mettersi in gioco, poiché la società può mettere a disposizione qualsiasi cosa… Ma se l’atleta non si impegna, si lamenta che è stanco, che ha da fare quadrare gli allenamenti con i compiti o il lavoro, e se le famiglie non sono disposte a fare i necessari spostamenti e investimenti, è tutto inutile.
Da oggi, si farà riferimento ai grandi maestri della storia come il maestro Miagi di “karatè Kid” o il maestro Jedi Yoda di “Guerre stellari”:
“no, no, no Daniel San… tu parla tanto e allena poco”
“fare, o non fare… non c’è provare!”

Insomma perle di saggezza come questa dovrebbero ispirare chiunque, e comunque è logica, non è retorica: Per i risultati serve sacrificio.
In questa ottica ASD Rollershow mette a disposizione il meglio; servizi e competenze che per il pattinaggio sono un sogno, purché ognuno faccia la sua parte.

Con i servizi di Roller-bus è anche più facile per chi ha base su Peschiera potersi spostare comodamente. Dunque quello degli spostamenti in realtà è un non problema.

Uno stimolo bello grosso, per chi vuole fare il salto di qualità; la dirigenza mette a disposizione una “macchina da guerra”. Alla famiglia associata tocca scegliere: o restare nell’ambito ludico e divertimento (che è e rimane l’ambito primario di questo club), oppure passare al livello “duepuntozero”.

Non solo giovedì

Al di fuori di questo appuntamento di specializzazione del giovedì, ci sono altri appuntamenti, a cui l’agonista può fare riferimento per raggiungere il suo “monte ore” di allenamento a settimana.

Il martedì a Peschiera alle 18,30 i più piccoli e alle 19,30 i più grandi, con i preziosissimi esercizi a secco di tecnica, in palestra al Porto Vecchio in inverno e alla pista Caravaggio in primavera estate (sperando che sia pronta la pista nuova, ma come potrete immaginare non dipende da noi, e dall’ufficio tecnico del comune prevedono come spesso capita nei lavori pubblici delle lungaggini a iniziare il cantiere), o in alternativa santuario del Frassino, o altre location.

Il mercoledì a Verona, allo stadio Bentegodi nella sua pista grande interna, con gli allenamenti fissi di Rollerball.

il mercoledì a Valeggio sul Mincio, alle 18,30, al mercato delle pesche in inverno (liberato dallo sporco dei piccioni, dietro una nostra esplicita richiesta al comune che ha appoggiato e provveduto), e al parco Hichenhausen (che in quella ora ci verrà dato in uso esclusivo con ordinanza, senza commistione di intrusi), o la pista di Salionze in alternativa.

Il giovedì a Muscoline, ore 18,00 nella palestra in inverno (nonostante la palestra esigua lo scorso anno, grazie ad una compagine molto brillante, gli allenamenti fatti a Muscoline sono stati fra i più tecnici e fruttuosi di tutta la Rollershow, come anche i risultati hanno dimostrato. E nelle piste all’aperto in primavera.

Il venerdì a Rivoltella, ore 18,00 dai rogazionisti, come fù lo scorso anno. Dentro o fuori a seconda della stagione.

Il Sabato ore 10,30 a Bussolengo, in collaborazione con Rotelle scintillanti, che hanno un palasport bello grande da usare per gli allenamenti.

in pratica:

Come si è detto si chiede agli agonisti che vogliono gareggiare di portare ad un minimo di tre sedute settimanali il loro impegno.
Una di queste tre dovrebbe essere questo appuntamento del giovedì. Che avrà la particolarità rispetto agli altri corsi, di essere itinerante. Non è fissato in un posto come tutti gli altri appuntamenti, ma a seconda della stagione, delle gare in arrivo, delle carenze riscontrate negli atleti, l’allenatore decide settimana per settimana cosa fare e con chi.

l’inverno

in inverno, prima della primavera è essenziale per l’atleta agonista (dai 10 anni in sù) allenarsi attraverso ginnastica al corpo libero o con gli attrezzi. Questa forma di allenamento assolutamente naturale per l’essere umano (più della corsa), stabilizza ossatura e muscolatura, la rafforza, e previene gli infortuni.
Per fare un lavoro fatto bene serve però un preparatore ed una sala attrezzata professionale: Rollershow racing team, ha entrambe queste cose!
Max Bavieri, che è allenatore federale diplomato, e appassionato e studioso di pesistica da decenni, metterà in opera in questa sessione di allenamento del giovedì (che a seconda dei casi può durare da 60 a 90 minuti) le direttive e gli esercizi di Ricardo Escalante.
E abbiamo anche la palestra, moderna e preziosa, infatti grazie ad un’accordo di partnership con la palestra SPORTPLATZ di Peschiera (sotto alla tosteria italiana provenendo dall’ospedale sulla sinistra), abbiamo il diritto di usare la palestra (che potrete ammirare in questo link)  il giovedì per l’allenamento in sala attrezzata.

E nei mesi tiepidi e caldi?

In quei mesi andremo un po’ a zonzo, in varie location vicine.

Forse non risulterà comodissimo per i genitori cambiare spesso destinazione, ma come anticipato, quest’anno puntiamo alla qualità più che alla quantità del Racing Team e dunque è bene preparare i ragazzi ad affrontare diversi tipi di situazione, di pavimento e forma, per dare loro una formazione con la completezza necessaria a forgiare dei campioni…

alcuni esempi di sedi di allenamento:

parco Hichenhausen, la pista di Salionze, il lungomincio, il Frassino, il pattinodromo sopraelevato di Castelnuovo del Garda, e le tante altre location stupende che abbiamo collezionato per voi… per non parlare della Rollershow Arena, che prima o poi ci verrà consegnata bella come un vestito nuovo. E da quel giorno probabilmente il giovedì si trasferirà nella culla della Rollershow.

Delle volte andremo anche a fare scampagnate per strada di campagna a fare salite ad esempio, o discese, o Alpin inline in discesa, quando e dove troveremo location sicure e adatte.

Come si evince, basta avere voglia di fare, e la Rollershow vi mette a disposizione il meglio che era disponibile sul territorio, negli orari accessibili; se avessimo accettato proposte di orari improponibili, avremmo potuto trovare anche altri spazi e darvi anche più ore e assistenza degli allenatori, ma bisogna tener conto che i ragazzi devono andare a scuola, e fare allenamento nel primo pomeriggio è difficile perché hanno il rientro o devono fare i compiti. Troppo tardi la sera, è addirittura improponibile, poiché il sonno regolare del bambino è sacro, ed imprescindibile per il suo sviluppo, e non possiamo certo mandarlo a letto a mezzanotte durante l’anno scolastico (diverso sarebbe in estate).